DICHIARAZIONE ANNUALE IVA ANNO D’IMPOSTA 2023

Le principali modifiche del modello della dichiarazione IVA/2023 riguardano i seguenti quadri:

  • Quadro VA, rigo VA16
  • Quadro VE e VF, rigo VE4, rigo VF5 e rigo VF42
  • Quadro VL, rigo VL8 campo 3

N.B. l’operatività del programma può essere consultata dalla scheda operativa “Dichiarazione_annuale_IVA.pdf”, presente nella cartella “Scheda operative”, richiamabile premendo contemporaneamente i tasti shift F1 da qualsiasi punto di GIS.

 

AMPLIAMENTO SOGLIA VERSAMENTI MINIMI DELL’IVA

Con il Decreto legislativo del 08/01/2024 n.1, all’articolo 9 comma 2 è stata modificata la soglia per il versamento minimo dell’IVA. Fino al 2023 25,82 euro (Ex. lire 50.000), dal 2024 euro 100.

Anomalie

Prima nota – tasto ESC non salvava i dati modificati

Entrando in variazione di una fattura ed eseguendo modifiche alla registrazione, se si premeva il tasto ESC invece che il tasto F9 dal castelletto IVA oppure dal castelletto contabile, il programma non eseguiva il controllo sulle modifiche eseguite e non avvertiva l’operatore con il messaggio ulteriore di possibile salvataggio dei dati

Prima nota – conti con importi a zero

Registrando fatture dove venivano proposti i conti delle “Contropartite”, preventivamente memorizzate in anagrafica cliente/fornitore o nella causale contabile utilizzata, le righe che le contenevano, pur se non valorizzate, erroneamente non venivano cancellate alla conferma dell’operazione.

Prima nota – impostazione Residuo

Registrando una operazione non IVA ed utilizzando il tasto funzione di residuo (alt R) per riportare l’importo rimasto da collocare nella registrazione a partita doppia, erroneamente il programma invece di rimanere nella cella in cui si era posizionati si spostava sull’ultima riga libera.

Prima nota – utilizzo del tasto freccia su e freccia giù

Registrando un’operazione non IVA e utilizzando il tasto freccia giù invece del tasto Return per confermare l’importo digitato, il programma non si spostava sulla riga successiva ma rimaneva in quella in cui si era posizionati.

Stampa Registro cronologico a partita doppia – sovrapposizione di righe

Con l’aggiornamento 24.00.00 di GIS Contabilità la stampa del Registro cronologico a partita doppia risultava con alcuni campi sovraesposti (descrizione aggiuntive dei conti contabili, numero documento). Con questo aggiornamento il problema è stato risolto.

AGG_24.01.00.00_Note1 (clicca qui, per scaricarlo)

Correzioni

Prima nota – corrispettivi elettronici breck del programma

E’ stato riscontrato che registrando i corrispettivi elettronici in presenza di arrotondamenti nella distinta dei conti d’incasso, nel caso di squadratura tra il totale del giorno e il totale degli importi dei conti d’incasso, il programma si bloccava e visualizzava erroneamente la finestra del debug.

Prima nota – regime del margine analitico errore: perform stack overflow

Registrando un acquisto in regime del margine analitico (causale contabile “10A”) in alcuni casi con più beni, poteva verificarsi la visualizzazione dell’errore “Perform stack overflow …”.

Prima nota – agenzia di viaggio

Procedendo alla registrazione delle fatture, se prima di registrare una fattura d’acquisto 74 ter si registrava una fattura con iva ordinaria, nel castelletto contabile appariva erroneamente il conto Erario C/IVA ACQUISTI.

Prima nota – agenzia di viaggio

Nel caso siano presenti più registri 74 ter non era più possibile in prima nota eseguire la ricerca con il tasto F2 nel campo “Numero registro”. La patch ha risolto quest’anomalia.

Prima nota – causale contabile “02R”

Se si verificava una proposta conti, in quanto gestita o nella causale contabile o nel fornitore selezionato, il programma passando da una videata all’altra visualizzava sempre il messaggio “L’importo di riga risulta essere nullo” oltre al fatto che alla conferma dell’operazione i conti non valorizzati non venivano cancellati.

Archivio cespiti – ricerca tramite F2

E’ stata ripristinata la possibilità di effettuare le ricerche direttamente nella griglia di visualizzazione cespiti che in precedenza si effettuava con il tasto destro del mouse. Ora per effettuare la ricerca in tutte le colonne della griglia è sufficiente premere il tasto “F2” quando si è posizionati su una riga della griglia.

N.B. è stata rimessa la nota sopra indicata in quanto non rilasciata nella patch precedente.

Archivio dei beni usati – ricerca tramite F2

E’ stata ripristinata la possibilità di effettuare le ricerche direttamente nella griglia di visualizzazione dei beni usati che in precedenza si effettuava con il tasto destro del mouse. Ora per effettuare la ricerca in tutte le colonne della griglia è sufficiente premere il tasto “F2” quando si è posizionati su una riga della griglia.

Contabilizzazione massiva PLBox – ditta con IVA in ventilazione

In presenza di articoli non imponibili, esenti o fuori campo, il castelletto IVA veniva compilato in modo errato.

N.B. l’aliquota IVA di alcuni beni (Prodotti alimentari per l’infanzia, ecc.) è cambiata nel 2024. Si consiglia di verificare i codici IVA in ventilazione memorizzati in questi articoli.

Correzioni

Stampa liquidazione IVA – campi non editabili

E’ stato riscontrato che a volte, lanciando la stampa della liquidazione IVA dalla gestione della prima nota, alcuni campi come “Agg. Contabilità” non si attivavano rimanendo in grigio, rendendo impossibile il loro utilizzo. La stampa della liquidazione IVA chiamata invece dal menu non aveva questo problema.

Prima nota – proposta anno nella data documento

Impostando l’anno di elaborazione nella registrazione di operazioni non IVA (Es. causale contabile “01”), la proposta dell’anno nella data documento avveniva erroneamente con l’anno di sistema invece che l’anno di elaborazione.

Prima nota – registrazione con causale “EC” dell’incasso di una fattura a condominio

Registrando l’incasso di una fattura emessa ad un condominio con la causale contabile tipo “EC”, la rilevazione contabile della ritenuta subita era errata.

Prima nota – registrazione dei corrispettivi mensili

In fase di registrazione dei corrispettivi mensili è stato riscontrato un problema quando, dalla maschera dove si inseriscono gli importi giornalieri, si ritorna al campo del ricavo generico e si digita un conto diverso oppure si esegue lo zoom per indicarne uno nuovo: il programma si interrompeva e ritornava a menu. La patch risolve questa anomalia.

Prima nota – ottimizzazione tempi nella lettura dell’estratto conto bancario

L’utilizzo della causale contabile “EC” per la registrazione dell’estratto conto bancario è stato oggetto di revisione, principalmente durante la fase di importazione e lettura del file dell’estratto conto. L’algoritmo di ricerca dei clienti e fornitori è stato ottimizzato, portando a miglioramenti nei tempi di elaborazione, con riduzioni fino a un settimo rispetto alla precedente procedura.

Prima nota – registrazioni corrispettivi elettronici con abbuoni

In fase di registrazione da file XML, in presenza di abbuoni, non avveniva la rilevazione degli abbuoni come succedeva nelle versioni precedenti.

Prima nota – registrazioni fatture d’acquisto differite

Confermando una fattura d’acquisto differita con pagamento contestuale ad una data precedente alla data di registrazione della fattura, veniva visualizzato un errore di “Registrazione bloccata. …” che portava ad una registrazione non corretta dell’operazione. L’anomalia è stata corretta ma per sistemare gli archivi è necessario cancellare l’operazione e reinserirla.

Contabilizzazione massiva PLBox – inserimento codici IVA indetraibili/in ventilazione

Inserimento dei codici IVA indetraibili/in ventilazione nella tabella conti articoli è utilizzato da GIS per la composizione del castelletto IVA con i relativi importi. In questa elaborazione il programma erroneamente impostava sempre il codice IVA abituale inserito nell’anagrafica del fornitore. Con questa patch il codice IVA abituale verrà utilizzato solo se nella colonna dei codici IVA della tabella conti articoli non sono presenti codici IVA.

Prima nota – pagamento contemporaneo fattura d’acquisto e nota di credito con ritenuta

Utilizzando una causale di pagamento tipo la “02” e selezionando sia la fattura d’acquisto con ritenuta d’acconto e sia la relativa nota di credito si generava una registrazione errata e conseguentemente la ritenuta scaricata in F24 era errata.

Archivio cespiti – ricerca tramite F2

E’ stata ripristinata la possibilità di effettuare le ricerche direttamente nella griglia di visualizzazione cespiti che in precedenza si effettuava con il tasto destro del mouse. Ora per effettuare la ricerca in tutte le colonne della griglia è sufficiente premere il tasto “F2” quando si è posizionati su una riga della griglia.